06/04/2022

6 aprile: Carbonara Day

Secondo una ricerca dell’Istituto Piepoli, commissionata dai pastai di Unione Italiana Food, 9 italiani su 10 (95%) mangiano la Carbonara sempre in compagnia, soprattutto in famiglia.

Il Carbonara Day si festeggia ogni anno il 6 aprile ed è la “spaghettata social” più grande del mondo dedicata alla ricetta di pasta più condivisa. Basti pensare che sul solo Instagram sono oltre 1.6 milioni i contenuti con l’hashtag #Carbonara. Ideato nel 2017 dai pastai di Unione Italiana Food, il #CarbonaraDay ha raggiunto in 6 anni una platea potenziale di 1,7 miliardi di persone.

L’indagine dell’Istituto Piepoli, condotta su un campione rappresentativo di 500 casi rappresentativi della popolazione adulta, rivela che per 8 italiani su 10 la Carbonara è una questione di cuore: il 62% la condivide con la famiglia, il 20% con il partner. Solo il 13%, con punte tra i maschi under 35, la degusta con gli amici.
Per 2 italiani su 3 (67%) la Carbonara più buona è quella preparata tra le mura domestiche. Con un po’ di presunzione, sostengono che la migliore è quella fatta da sé (35%), perché ognuno ha il suo segreto per farla al meglio, dalla preparazione della crema di uovo, formaggio e pepe, dal taglio del guanciale, o dal tipo di pasta scelta. Ma per il 32% è una ricetta social anche nella sua preparazione, con ognuno dei commensali che si sposta in cucina per dare il suo contributo al piatto.

Il 58% degli italiani sostiene che per concedersi un piatto di Carbonara non serve un’occasione speciale.

Inoltre, la ricerca condotta dall’Istituto Piepoli per l’Unione Italiana Food  ha eletto Carlo Verdone compagno ideale degli italiani per mangiare una carbonara superando anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

 “Questo risultato mi ha reso veramente felice – ha commentato l’attore e regista romano – amo la pasta, è il mio piatto preferito, semplice, creativo. È un vero antidepressivo, è condivisione, aggregazione e buonumore”. E ancora il regista romano: “Quando a Londra, negli anni 70, mi mollò la mia fidanzata inglese, ero a pezzi e tornando a Roma in treno, a Termini trovai i miei veri amici che mi portarono a mangiare la carbonara. Se organizzate, io vengo di corsa, mangio in silenzio e poi vi faccio ridere. Buon Carbonara Day a tutti!”.