20/07/2021

Green pass alla francese

Livio Gigliuto, Vicepresidente dell'Istituto Piepoli, intervistato sul green pass dalla redazione de Il Foglio, dice che “il 73% degli italiani è a favore del green pass alla francese".

Quasi tre italiani su quattro si dicono favorevoli all’uso del green pass “alla francese”, cioè per accedere a locali e spazi pubblici, sulla scorta di quanto disposto da Emmanuel Macron. Lo certifica un sondaggio realizzato dall’Istituto Piepoli per il Foglio. Nel dettaglio, il 42% degli intervistati si dice “molto favorevole” a questa prospettiva, il 31% “abbastanza favorevole”. I restanti si dividono in poco (10%) o per nulla (16%) ben disposti nei confronti della misura (solo l’1% non ha opinione, a riprova del fatto che sul tema si è scelto di rimanere non indifferenti).

Il modello Macron raccoglie largo consenso tra gli italiani, che pensano sia l’unica via percorribile per salvare un’estate messa sempre più a rischio dalle varianti“, dice il vicepresidente dell’Istituto Piepoli Livio Gigliuto. “I contrari, però, sono molto determinati e convincerli sembra difficile. In maggioranza favorevoli sono gli elettori di tutti i partiti, da destra a sinistra fino al Movimento 5 Stelle, ad eccezione di quelli di Fratelli d’Italia, gli unici tra i quali prevale il rifiuto di un’estensione del green pass”.

Dall’analisi realizzata dall’istituto di sondaggi, infatti, emerge che circa nove elettori su dieci del Centro-Sinistra sarebbero a favore dell’uso del green pass in maniera estensiva. Mentre la percentuale di favorevoli scende al 70% per quel che riguarda gli elettori del M5s e al 64 per chi si ritiene elettore della coalizione di Centro-Destra.

Continua a leggere su Il Foglio