22/11/2020

Omnibus

Livio Gigliuto, Vice Presidente dell'Istituto Piepoli, ospite del Talk show di Andrea Pennacchioli. Il programma, in onda sul La7, approfondisce i temi dell'attualità politica italiana.

Nella puntata odierna, Livio Gigliuto, Vice Presidente dell’Istituto Piepoli commenta – insieme a Chiara Geloni, Alessandro Sansoni e Francesco Bonini – alcuni dei temi di questo imprevedibile 2020.

In primo luogo, la paura degli italiani ad essere contaminati dal Coronavirus. In questo contesto, sono venuti a galla tutti i problemi infrastrutturali di cui soffre la nostra penisola. Fra questi la digitalizzazione, la mobilità, i temi relativi alle infrastrutture del sapere e a quelli del disagio psicologico.

3 italiani su 4 hanno paura del contagio, circa il 71% degli intervistati. Gli ospiti di Andrea Pennacchioli fanno notare che il dato preoccupante è quel 29% del campione che non ha paura. L’andamento è abbastanza oscillante e – come dice Gigliuto – segue la curva dei contagi.

Rispetto alle azioni di Governo, gli italiani continuano ad avere un’alta soddisfazione, 57%, seppur in lieve calo. Quello che è cambiato è la segmentazione dei consensi rispetto alle intenzioni di voto.

Per quanto riguarda i vaccini, gli italiani sono abbastanza prudenti. I più ottimisti appartengono alla fascia di età 35-54 anni, seguiti dai giovani 18-34 anni. Le più scettiche le donne e due zone del Paese: il Nord-Est e le Isole.

Il 31% afferma di volersi certamente vaccinare, non appena il vaccino sarà disponibile; il 37% dice che probabilmente si farà vaccinare (totale 68%). Più di 1 italiano su 3 non si farebbe vaccinare (i probabilmente no, sono il 17% e i certamente no, l’8%).

Il lavoro è il settore che soffre di più e verso il quale c’è un certo allontanamento dell’Opinione Pubblica al crescere del contagio.

I momenti collettivi, anche legati al Natale, sono quelli che quest’anno si rischia di non vivere. Questa è una condizione che accomuna tutti i Paesi, non solo l’Italia. Livio Gigliuto lo evidenzia grazie ad un’indagine continuativa che Istituto Piepoli sta svolgendo insieme ai suoi partner esteri. Queste preoccupazioni dipendono in larga parte dall’incapacità di comprendere provvedimenti alla giornata comuni a tutta Europa, proprio perché si tratta di una pandemia e dunque di fenomeni di difficile previsione.

Per quanto concerne il trend di Fiducia del Presidente Giuseppe Conte e dei principali leader politici, si conferma al 60% l’alto consenso al Presidente del Consiglio (molto forte nell’area di Governo, un po’ più debole nel Centro-Destra). Giorgia Meloni è il soggetto politico che sta crescendo di più. Lieve crescita della fiducia anche nei confronti di Silvio Berlusconi.